Rendiamo semplici le cose complesse

L’Associazione SuperPartes è costituita da una rete di notai estesa sul territorio per la condivisione di esperienze e standard qualitativi

Trova un notaio

Il mondo superpartes

La rete di SuperPartes comprende oltre 25 sedi notarili nel nord Italia

L’Associazione SuperPartes è costituita da una rete di notai estesa sul territorio per la condivisione di esperienze e standard qualitativi

Scopri le sedi
News

05 aprile 2022

Stop alla sospensione dei termini degli adempimenti per le agevolazioni prima casa

Il legislatore a seguito della pandemia ha previsto la sospensione dei termini degli adempimenti previsti per le agevolazioni prima casa e per il credito di imposta fino al 31 marzo 2022. I termini sono rimasti sospesi nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 ed il 31 marzo 2022. Dal primo aprile 2022, quindi, i termini in questione riprendono a decorrere. In sintesi la sospensione riguarda i termini inerenti: 1) all’obbligo di trasferire la residenza nel Comune in cui si trova l’abitazione acquistata con le agevolazioni, entro 18 mesi dall’atto di acquisto; 2) all’obbligo di riacquistare un altro immobile da destinare ad abitazione principale entro un anno dall'alienazione dell'immobile acquistato con le agevolazioni per la prima casa, quando l’alienazione è avvenuta prima che siano trascorsi cinque anni dall’acquisto; 3) all’obbligo di alienare l’abitazione precedentemente acquistata con le agevolazioni per la prima casa entro un anno dall’acquisto di altro immobile acquistato con le agevolazioni per la prima casa; 4) l’anno relativo al credito d'imposta per il riacquisto di un’abitazione per la quale ricorrono le condizioni previste per la prima casa, in caso di alienazione dell’abitazione precedentemente acquistata con le agevolazioni. Rivolgiti al tuo notaio di fiducia per analizzare la tua situazione concreta al fine di verificare con precisione il tempo che hai ancora a disposizione per non decadere dalle agevolazioni prima casa e dal relativo credito di imposta.Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata   

Scopri di più
News

23 marzo 2022

Locazione e fallimento del conduttore

Cassazione 24 settembre 2020 n. 20041.In caso di fallimento del conduttore il contratto di locazione prosegue in capo alla curatela fallimentare che subentra nei diritti e negli obblighi contrattuali fino a quando, esercitato il recesso, rimane tenuta alla restituzione della cosa locata, con la corresponsione dell’eventuale indennizzo, nonché al versamento dei canoni maturati fino alla riconsegna. Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

Scopri di più
News

23 marzo 2022

L’usucapione di quota

Cassazione ordinanza 28 luglio 2021 n. 21612. Si discute da sempre sulla possibilità di un comproprietario di usucapire la quota degli altri comproprietari. Per l’operare dell’usucapione è necessario il c.d. animus possidendi e cioè la convinzione di essere effettivamente proprietario. Secondo parte della dottrina per il comproprietario è impossibile dimostrare tale animus. La Corte, invece, afferma la possibilità di usucapire le quote degli altri comproprietari purchè i venti anni per il perfezionamento dell’usucapione siano decorsi prima dell’atto di divisione. Nel caso di specie la Corte afferma che il coerede può usucapire la quota degli altri eredi purchè il tempo necessario risulti già trascorso prima del momento in cui sia intervenuta la divisione dell’asse ereditario con gli altri comunisti. Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

Scopri di più
News

23 marzo 2022

Gli effetti dell’azione revocatoria

Cassazione sentenza 20 dicembre 2021 n. 40745. L’azione revocatoria opera a tutela dell’effettività della responsabilità patrimoniale del debitore ma non produce effetti recuperatori o restitutori, al patrimonio del medesimo, del bene dismesso, poiché determina solo l’inefficacia dell’atto revocato e l’assoggettamento del bene al diritto del revocante di procedere ad esecuzione forzata sullo stesso. Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

Scopri di più

La rete di notai Superpartes

Scopri il notaio Superpartes più vicino a te

Scopri il notaio Superpartes più vicino a te! Siamo presenti in Valle d'Aosta, Lombardia, Toscana, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Campania.

Cerca i notai Superpartes

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato su tutte le attività di Superpartes.