• Hai bisogno di aiuto? Contattaci

  • In evidenza

    17 giugno 2021

    Il promovimento dell'azione disciplinare: art....

    Al termine dell'istruttoria il c.n. valuta se promuovere l'azione disciplinareAvvocato GIANLUCA SICCHIERO, - Prof. ordinario di Diritto privato presso l'Università Ca' Foscari Venezia (VE) e socio onorario SuperPartes

    Scopri di più
  • Video

    17 giugno 2021

    L'attività ispettiva del consiglio notarile

    I poteri di indagine del consiglio notarileAvvocato GIANLUCA SICCHIERO, - Prof. ordinario di Diritto privato presso l'Università Ca' Foscari Venezia (VE) e socio onorario SuperPartes

    Scopri di più
  • Video

    17 giugno 2021

    Notai: l'istruttoria disciplinare dell'archivio o...

    I poteri ispettivi attribuiti dalla legge notarile a soggetti diversi dal consiglio notarileAvvocato GIANLUCA SICCHIERO, - Prof. ordinario di Diritto privato presso l'Università Ca' Foscari Venezia (VE) e socio onorario SuperPartes

    Scopri di più
  • Video

    17 giugno 2021

    La fase preliminare del procedimento avanti alla...

    La fase preliminare del procedimento avanti alla Co.Re.Di (art. 155 l.n.)Avvocato GIANLUCA SICCHIERO, - Prof. ordinario di Diritto privato presso l'Università Ca' Foscari Venezia (VE) e socio onorario SuperPartes

    Scopri di più
  • News

    16 giugno 2021

    Transazione ad esecuzione differita

    Cassazione n. 4451/2020. La transazione ad esecuzione differita è suscettibile di risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta, in base al principio generale emergente dall’art. 1467 c.c., in quanto l’irresolubilità della transazione novativa stabilita in via eccezionale dall’art. 1976 c.c. è limitata alla risoluzione per inadempimento, e l’irrescindibilità della transazione per causa di lesione, sancita dall’art. 1970 c.c., esaurisce la sua ratio sul piano del sinallagma genetico. Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

    Scopri di più
  • News

    16 giugno 2021

    L’interesse ad agire del creditore...

    Cassazione 16 novembre n. 25862/2020.In tema di azione revocatoria, l’interesse ad agire del creditore non viene meno per il fatto che il bene oggetto dell’atto dispositivo sia rientrato nel patrimonio del debitore, posto che l’interesse è costituito anche dall’effetto prenotativo derivante dalla trascrizione della domanda giudiziale di revoca ai sensi dell’art. 2652 n. 5 c.c., formalità idonea a rendere insensibile il cespite rispetto ad eventuali vicende pregiudizievoli successive. La Cassazione ha cassato, pertanto, la sentenza che aveva rigettato la revocatoria per cessazione della materia del contendere in ragione della risoluzione consensuale, intervenuta nelle more del giudizio, dell’atto di cessione del bene, sul quale, però, era stata iscritta un’ipoteca dopo la trascrizione della domanda giudiziale. Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

    Scopri di più
  • News

    16 giugno 2021

    Ripetitore e lastrico solare: qualificazione...

    Cassazione 30 aprile n. 8434/2020. Il programma negoziale con cui il proprietario di un lastrico solare intenda cedere in godimento ad altri, a titolo oneroso, la facoltà di installarvi e mantenervi per un certo tempo un ripetitore, o altro impianto tecnologico, con il diritto di mantenere la disponibilità ed il godimento dell’impianto ed asportare il medesimo alla fine del rapporto, può astrattamente essere perseguito sia attraverso un contratto ad effetti reali, sia attraverso un contratto ad effetti personali; la riconduzione del contratto concretamente dedotto in giudizio all’una o all’altra delle suddette categorie rappresenta una questione di interpretazione contrattuale, che rientra nei poteri del giudice di merito.  Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

    Scopri di più
  • News

    16 giugno 2021

    Ripetitore e lastrico solare: diritto di...

    Cassazione 30 aprile n. 8434/2020. Qualora le parti abbiano inteso attribuire all’accordo effetti reali, lo schema negoziale di riferimento è quello del contratto costitutivo di un diritto di superficie, il quale attribuisce all’acquirente la proprietà superficiaria dell’impianto installato sul lastrico solare, può essere costituito per un tempo determinato e può prevedere una deroga convenzionale alla regola che all’estinzione del diritto per scadenza del termine il proprietario del suolo diventi proprietario della costruzione. Il contratto con cui un condominio costituisca in favore di altri un diritto di superficie, anche temporaneo, sul lastrico solare del fabbricato condominiale, finalizzato alla installazione di un ripetitore, o altro impianto tecnologico, richiede l’approvazione di tutti i condomini. Per approfondimenti chiedi ai Professionisti SuperPartes  Clicca qui per leggere gli altri articoli SuperPartes  Autore immagine: Pixabay.com © Riproduzione riservata

    Scopri di più
Video

17 giugno 2021

La fase preliminare del procedimento avanti alla Co.Re.Di (art. 155 l.n.)

Tag:
Scopri di più