I Notai di Superpartes

Paolo Broccoli

Informazioni generali

Paolo Broccoli nato a Napoli il 5 gennaio 1970, napoletano apolide avendo vissuto in tutta Italia, dal 2001 vive a Verona. È sposato ed ha tre figli ha scelto di vivere a Verona perché la trova bella, piena di fermento culturale e di respiro internazionale ma soprattutto per far vivere e crescere i figli in un contesto sano, civile, pieno di prospettive.

Attivita Personale

LA FORMAZIONE
Ha frequentato il liceo classico Ovidio a Sulmona (AQ) e poi la facoltà di giurisprudenza Federico II a Napoli, dove si è Laureato nel 1994 con una tesi in materia di Parcheggi.
Nel 1998 ha superato al primo tentativo l’esame di avvocato presso la corte d’appello dell’Aquila ed ha esercitato la professione forense nello studio del Professor Settimio di Salvo, ordinario di storia del diritto romano a Napoli, seguendo diverse controversie di alto profilo e coadiuvandolo nella preparazione delle lezioni di diritto al corso di preparazione al concorso notarile del Consiglio notarile di Napoli.
Nel frattempo ha frequentato le scuole di preparazione al concorso notarile del presidente Guido Capozzi , del consiglio Notarile di Napoli e del Notaio Trinchillo.
Nel 1999, mentre era a Roma a sostenere gli scritti del concorso in magistratura dove ha brillantemente superato le prove di diritto civile e diritto amministrativo, ha avuto la notizia di aver superato al primo tentativo gli scritti del concorso notarile, dopo qualche mese ha sostenuto gli orali e nel 2001 gli è stata assegnata la sede di Colognola ai colli dove tuttora risiede.




LA PROFESSIONE
Notaio dal 2001, da aprile del 2015 è associato con i Notai Fabbri di Castelnuovo del Garda, Felli di Negrar avendo creato insieme a loro lo studio Fbf notai associati, con sede principale a Verona.
Si occupa da anni di politica di Categoria e di comunicazione, è nel direttivo di Federnotai triveneto il sindacato notarile triveneto ed è componente della giunta nazionale di Federnotai il sindacato che raggruppa più del 40% dei notai italiani, con delega all’attività di comunicazione.
È stato più volte relatore in convegni di categoria sia su argomenti giuridici che argomenti di politica di categoria, ha moderato la tavola rotonda al congresso nazionale di Federnotai con la presenza del responsabile dell’Antitrust, del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e di vari esponenti del mondo accademico ed imprenditoriale.
Sta seguendo insieme ad altri colleghi il percorso del ddl concorrenza in parlamento relazionandosi con il mondo politico ed ha partecipato all’audizione in senato che è avvenuta di recente nella decima commissione attività produttive.
La sua preparazione professionale copre tutto il campo dell’attività notarile con una particolare predilezione per i passaggi generazionali di ricchezza, gli strumenti di tutela del patrimonio, il trust ed i negozi fiduciari ed il diritto agrario.


LE ATTIVITÀ SOCIALI E CULTURALI
Ritiene che il diritto debba essere reso sempre meno oscuro e spiegato a cittadini ed imprese per consentire loro scelte consapevoli durante la loro vita, visto che viviamo nell’epoca della trasparenza, ed in questa ottica organizza periodicamente incontri formativi sul territorio con i cittadini di vari paesi in collaborazione con i sindaci di Colognola ai colli, Lavagno oppure in collaborazione con varie associazioni di categoria come l’Ance di Verona o la Fiaip.
Sta sviluppando insieme ad altri colleghi la creazione di un network di studi notarili in tutta Italia coordinati secondo prassi operative comuni ed uniformi.
V
ALORI ED INTERESSI
È una persona profondamente liberale sia in politica che in economia seguendo l’insegnamento di Einaudi ,cosa ben diversa da liberismo sfrenato, è da sempre un riformista. Molto attento alle dinamiche della rivoluzione internet che stiamo vivendo e consapevole del fatto che viviamo in un epoca rivoluzionaria che ci toglierà molte certezze, ma sicuramente innovando profondamente i nostri costumi.
In filosofia è da sempre un appassionato dei sofisti, si definisce un relativista assoluto, convinto seguace del dubbio nell’esistenza, ed ha sempre apprezzato le tecniche dialettiche sofistiche volte a dimostrare che di un argomento si può ben sostenere una tesi ed il suo contrario con le dovute argomentazioni.
Ha sempre amato Socrate e la sua attenzione per l’essere umano ed in particolarei i Cirenaici che erano cultori della ricerca del bello come guida dell’esistenza cercando però di non farsi mai travolgere dai piaceri della vita, di viverli senza esserne dominati.
Grande appassionato di musica, vorace divoratore di dischi, poi cd, ora convertito alla musica liquida, in particolare ama tutta la black music dal jazz al rap passando dal soul al blues.
Sportivo, pratica compatibilmente con gli altri impegni palestra, nuoto, tennis, corsa, sci, in realtà lo sci lo pratica con molta prudenza avendo già donato un crociato alle Dolomiti.
I suoi valori sono in primo luogo la famiglia, essendo il primo di quattro fratelli ed il padre di tre figli, la libertà come aspirazione fondamentale di ogni essere umano, l’amicizia per la quale si dimostra sempre pronto a spendersi, la passione, perché la vita ha bisogno di passione per essere vissuta in modo appagante.
Ritiene che il senso profondo della propria esistenza sia lasciare qualcosa di se, della propria sensibilità, del proprio affetto della propria generosità, negli altri e così cerca di vivere nel rapporto con le altre persone.

Memento Audere Semper. (G. D'Annunzio)